fbpx

Addominoplastica

L’addominoplastica è un intervento che non ha come finalità una riduzione del peso.
Esso consiste nell’asportazione dell’eccesso di pelle e tessuto adiposo e conferisce all’addome un aspetto più gradevole e naturale. Possono essere eliminati i disturbi presenti nei casi più accentuati, quali la dermatite che spesso si verifica a livello delle pieghe inguinali e la difficoltà nei movimenti o nella scelta degli indumenti. Nel caso coesista l’allontanamento (diastasi) dei muscoli retti può essere eseguita la loro sutura sulla linea mediana ed eventualmente il loro rinforzo mediante il posizionamento di una rete.
Può essere associata ad un intervento di liposuzione.

In sede di prima visita il chirurgo valuterà i difetti presenti e indicherà l’intervento migliore per la risoluzione dello specifico problema del paziente.

Sono necessari esami pre-operatori che verranno prescritti durante la prima visita.
E’ prescritto un lavaggio antisettico deli capelli la sera prima e il giorno dell’intervento.
Il giorno dell’intervento il paziente dovrà presentarsi in sala operatoria senza make up.
Prima dell’intervento il paziente riceverà istruzioni specifiche sull’alimentazione pre e post operatoria e sull’assunzione di farmaci alcool e fumo.

L’intervento chirurgico viene eseguito in regime di ricovero con una notte di ricovero e può essere effettuato in anestesia generale o epidurale.

L’intervento chirurgico prevede un’incisione al di sopra del pube che si prolunga lateralmente e un’incisione attorno all’ombelico. Il tessuto cutaneo e sottocutaneo vengono scollati dai piani sottostanti fino all’arcata costale.
Quando necessario dopo questa fase si procede al rinforzo della parete addominale con successiva asportazione dei tegumenti in eccesso e successivo riposizionamento dell’ombelico in una posizione piu’ alta e naturale.

A volte vengono inseriti due piccoli tubi di drenaggio nella ferita prima di procedere alla sutura della stessa al fine di rccogliere eventuale sangue e siero che potrebbe formarsi. Le incisioni chirurgiche vengo suturate con fili riassorbibili.

Al termine della sutura, sopra la medicazione, viene applicata una guaina contenitiva che dovrà essere indossata per 4 settimane.

Sopra la medicazione viene applicata una guaina contenitiva che dovrà essere indossata per 4 settimane.
I punti non riassorbili, quando presenti, verranno rimossi dopo circa 10 gg.
Dopo l’intervento i pazienti potranno alzarsi dal giorno stesso o la mattina successiva.
E’ consigliata un’astensione dall’attività fisica intensa per almeno 3 settimane.
L’attività lavorativa dovrà essere ridotta per le prime due settimane.
La guida dell’automobile potrà essere ripresa dopo una settimana.

I risultati definitivi potranno essere valutati solo dopo 5-6 mesi dall’intervento quando sarà totalmente passato l’edema.
Il risultato di tale intervento è quello di rimodellare l’addome e renderlo piatto. Saranno presenti cicatrici a livello sovrapubico e attorno all’ombelico che non potranno essere cancellate, ma che con il tempo tenderanno a schiarirsi ed ammorbidirsi.

Il risultato dell’intervento è permanente, tuttavia con il passare degli anni i normali processi di invecchiamento cutaneo, gravidanze e stili di vita non corretti possono comportare un’alterazione della forma della parete addominale.