fbpx

Ginecomastia

La ginecomastia rappresenta un anomalo sviluppo della mammella dell’uomo. Tale condizione è un difetto estetico può causare imbarazzo nei rapporti interpersonali e quindi profonde insicurezze.

Esistono tre forme di ginecomastia: una ginecomastia falsa (quando è presente solo tessuto adiposo),una ginecomastia vera (quando è presente un anomalo sviluppo del tessuto ghiandolare) e una ginecomastia mista (quando sono presenti entrambi i difetti).

In sede di prima visita il chirurgo valuterà i difetti presenti e, in base alla tipologia di ginecomastia, sceglierà la tipologia di intervento da eseguire.

Sono necessari esami pre-operatori che verranno prescritti durante la prima visita.
Prima dell’intervento il paziente riceverà istruzioni specifiche sull’alimentazione pre e post operatoria e sull’assunzione di farmaci alcool e fumo.

L’intervento chirurgico può essere eseguito in regime di day surgery o con degenza notturna sulla base delle esigenze del paziente.

Può essere eseguito in anestesia locale con sedazione o anestesia generale, secondo i casi e le preferenze individuali. L’intervento puo’ durare da una a due ore.

In base al difetto presente viene eseguita o una sola liposuzione delle regioni mammarie (ginecomastia falsa), o una sola asportazione della componente ghiandolare mediante incisione emiperiareolare inferiore (ginecomastia vera) o entrambe (ginecomastia mista). Nei casi in cui è presente anche un eccesso cutaneo è prevista anche un’asportazione del tessuto cutaneo mediante incisioni più estese.

Subito dopo l’intervento verrà posizionata una guaina contenitiva che dovrà essere indossata per 3 settimane. In alcuni caso è previsto il posizionamento di un drenaggio che verrà rimosso il giorno seguente l’intervento.

L’attività lavorativa potrà essere ripresa dopo circa due settimane, che verranno prolungate qualora il lavoro del paziente prevedesse il sollevamento dei pesi.

I risultati dell’intervento si considerano definitivi dopo circa sei mesi.
Il paziente deve comunque sempre tenere in considerazione che il volume della mammella potrà subire variazioni a seguito di variazioni ponderali o ormonali.